Crea sito

Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5
L'abbazia di Montecassino/ The Abbey of Montecassino
La Cripta di Anagni/ the Crypt of Anagni
Il chiostro dell'abbazia cistercense di Casamari/ the cloister of the Cistercian Abbey of Casamari
Gaeta ed il suo mare/ Gaeta and the coast
Il giardino della Certosa di Trisulti/The garden of the Carthusian Monastery of Trisulti

Dott.ssa ANNA MARIA PRIORA

djGuide Turistiche Abilitate per le Province di Frosinone e Latina. ....................................... Licensed Tourist Guides for Montecassino and its surroundings. ....................................... Cell/mobile+39.328.1965002 www.facebook.com/anna.priora annamaria.priora@gmail.com

cell/mobile +39 328 1965002

mail: annamaria.priora@gmail.com

Get Adobe Flash player

SP Simple Youtube

Contatta le Guide!!!

Inviate un elenco delle località che volete visitare, indicate anche il numero di giorni a vostra disposizione. Esigenze particolari (es gruppo di persone anziane, bambini ecc). Indicate anche il vostro NOME e numero di TELEFONO. Tutti questi dati verranno utilizzati al solo scopo di potervi ricontattare secondo le nuove leggi sulla privacy GDPR Ue 2016/679. Scrivete il VOSTRO indirizzo Email nel formato xxxxx@yyyyy.xy
Email:
Descrizione dell'itinerario, giorni a disposizione, esigenze ecc (obbligatoria):

Inviami una copia per email
Una volta scritto il vostro indirizzo EMAIL e la descrizione dell'itinerario, cliccate su SUBMIT per inviarlo. Le Guide Turistiche la ricontatteranno nel più breve tempo possibile!

Facebook FanBox

Nel 1121 venne condotto in giro per Roma a cavallo di un cammello dalla andatura non proprio elegante, girato di spalle verso il deretano dell'animale e reggendo in mano non le briglie ma la coda del ruminante. Si chiamava Maurice Bourdin, una figura di grande notorieta' a quel tempo, che fini' i suoi giorni murato all'interno del castello in un luogo mai individuato. Ma cosa aveva fatto questo povero benedettino per meritarsi una fine cosi crudele? Venite con me a fare una visita guidata del castello di Fumone e vi racconterò tutto!
Era un monaco Francese proveniente dalla famosissima Abbazia di Cluny, e dopo essersi distitinto per i suoi grandi meriti diplomatici, fu nominato da Papa Pasquale II  Vescovo di Coimbra e Arcivescovo di Sbraga (Portogallo), molto ricche, che gli diedero ulteriore fama e potere, in un periodo in cui la lotta per ;le investiture frapponeva la Chiesa a molti regnanti europei. Nella primavera del 1117 il Re Enrico V di Germania, scese in Italia con sua moglie Matilda, ma non trovando il Papa fuggito a Montecassino, si fece incoronare proprio dal Vescovo di Coimbra imperatore. Il Papa Pasquale II non gradi' questo atto di insubordinazione del suoVescovo  e subito dopo, nel Concilio di Benevento scomunico Maurice. Il suo successore Papa Gelasio II, timoroso della discesa di Enrico V verso roma fuggi' nuovamente, questa volta a Gaeta, dando la possibilita' all'Imperatore Tedesco di dichiararlo decaduto. e quindi l'8 marzo 1118 si decise di votare un antipapa e la scelta ricadde proprio sul monaco Benedettino, elettop con il nome di Gregorio VIII. In cam,bio di questa nomina Gregorio VIII consacro' formalmente Enrico V Imperatore del sacro Romano Impero. Naturalmente la scomunica di Papa Gelasio II non si fece aspettare e colpi' sia l'Antipapa che lo stesso Enrico V. Lo stesso Pasquale si rifugio' proprio a Cluny dove mori' poco dopo e apri' la strada alla nomina del nuovo Papa chiamato Callisto II.
Il nuovo Papa fu subito sostenuto dai Cardinali rimasti a roma, e dalla popolazione, ed Enrico V penso' quindi di appoggiare lui, invece dell'Antipapa che aveva fatto eleggere. Il destino del Benedettino era ormai segnato. Il Nuovo Papa Callisto II il 3 Giugno 1120 entro' trionfalmente a Roma, mentre Gregorio VIII scappava a Sutri. Dopo 8 giorni di assedio, la popolazione di Sutri comprese che era meglio consegnare l'Antipapa, e lo consegno' in Catene. Il Papa Callisto II lo uso' comeft678 ornamento per la sua entrata trionfale a Roma, cavalcando al contrario un cammello, e tenendo in mano la coda dell'animale. Il Cammello fu poi adornato di pesanti e sonanti arnesi da cucina, che ad ogni doldolare dell'animale suonavano come un'orchestra ed il povero Mourice fu avvolto in una pelle di capra messo al contrario, con la parte appena scuoiata e piena di sangue a vista. Alla fine di questa tragica parata fu sottoposto a giudizio, e dopo che passo da varie prigioni, fu poi relegato a Fumone. Qui mori' nel 1124 , sepolto da qualche parte per non attirare un qualche tipo di venerazione.... Sceglimi come tua guida turistica e lasciati raccontare questa è tante altre storie!