Crea sito

La Reggia di Caserta e' entrata quasi subito nel patrimonio dell'UNESCO e quindi spesso i gruppi chiedono di poterla visitare accompagnati da una guida turistica. Cominciamo a fare da  un piccolo tour turistico della Reggia cominciando dalle cosi dette 5 anticamere. Entrando negli appartamenti la prima sala che si incontra e' la Sala degli Alabardieri, Progettata da Luigi Vanvitelli, ma completata dal figlio Carlo. Innanzitutto la grande sala ha la volta decorata  da un enorme affresco opera di Domenico Mondo realizzato nel 1789 che rappresenta Le armi di Casa Borbone sostenute dalle virtu', il cui  bozzetto preparatorio e' conservato al Louvre. Le porte e le finestre sono finemente incorniciare da marmo grigio, mentre al di sopra si ergono decorazioni in stucco che rappresentano armi e trofei opere di Angelo Brunelli e Andrea Cali'.Al di sopra delle armi si ergono 8 busti di donne in scagliola, che rappresentano le allegorie delle arti, opera dello scultore Tommaso Bucciano. Pendono dal soffitto 2 grani lampadari in bronzo dorato, delle consolles e degli sgabelli di manifattura napoletana della seconda meta' del settecento. Sulle consolles sono esposti i bustiin marmo buianco di 4 regine che si sono succedute sul trono, da Maria Carolina d'Asburgo, moglie di Ferdinando I, Maria Isabella di Spagna, sposa di Francesco I, Maria Cristina di Savoia, moglie di Ferdinando II, e Maria Sofia di Baviera moglie di Francesco II, ed ultima regina del Regno delle due Sicilie. Il primo busto, quello di Maria Carolina d@Asburgo e' in alabastro e la rappresenta vestita all'antica, e fu realizzato da Konrad Heinrich Schweickle