Crea sito

Back To Top

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5
L'abbazia di Montecassino/ The Abbey of Montecassino
La Cripta di Anagni/ the Crypt of Anagni
Il chiostro dell'abbazia cistercense di Casamari/ the cloister of the Cistercian Abbey of Casamari
Gaeta ed il suo mare/ Gaeta and the coast
Il giardino della Certosa di Trisulti/The garden of the Carthusian Monastery of Trisulti

Dott.ssa ANNA MARIA PRIORA

djGuide Turistiche Abilitate per le Province di Frosinone e Latina. ....................................... Licensed Tourist Guides for Montecassino and its surroundings. ....................................... Cell/mobile+39.328.1965002 www.facebook.com/anna.priora annamaria.priora@gmail.com

cell/mobile +39 328 1965002

mail: annamaria.priora@gmail.com

Get Adobe Flash player

SP Simple Youtube

Contatta le Guide!!!

Inviate un elenco delle località che volete visitare, indicate anche il numero di giorni a vostra disposizione. Esigenze particolari (es gruppo di persone anziane, bambini ecc). Indicate anche il vostro NOME e numero di TELEFONO. Tutti questi dati verranno utilizzati al solo scopo di potervi ricontattare secondo le nuove leggi sulla privacy GDPR Ue 2016/679. Scrivete il VOSTRO indirizzo Email nel formato xxxxx@yyyyy.xy
Email:
Descrizione dell'itinerario, giorni a disposizione, esigenze ecc (obbligatoria):

Inviami una copia per email
Una volta scritto il vostro indirizzo EMAIL e la descrizione dell'itinerario, cliccate su SUBMIT per inviarlo. Le Guide Turistiche la ricontatteranno nel più breve tempo possibile!

Facebook FanBox

A quanto pare i cosidetti "Terrapiattisti" sono di nuovo in aguato! Dall'America negli ultimi anni questi "studiosi" affermano prepotentemente l'idea che la terra sia piatta e ferma, pensando di essere dei veri pionieri ed innovatori. Chissa' che sorpresa sarebbe per questi detrattori della sfericita' della terra, visitare con una guida turistica i monasteri di Subiaco e scoprire che nel Monastero di San Benedetto, detto Sacro Speco, nel 1200 qualcuno aveva rappresentato sulla seconda volta della chiesa inferiore, una teoria cosmologica molto simile.  Ma andiamo per ordine. Il Magister Conxulus ed alcuni suoi collaboratori nella seconda meta' dl 1200 decorano con splendidi affreschi le pareti della chiesa inferiore, rappresentando degli episodi della vita di San Benedetto raccontati da Papa Gregorio Magno nei "Dialoghi". Sul soffitto della chiesa bisogna rappresentare il cielo, il Signore.... ma in che maniera? Nessun problema, basta seguire le descrizioni del monaco Cosma Indicopleuste che viene loro incontro con il suo libro "Topografia Cristiana", molto conosciuto all'epoca ed ora tramandato solo da tre codici purtroppo.

 

Il suo nome e' Costantino d'Antiochia, ricco mercante, grande viaggiatore e poi monaco eremita ad Alessandria d'Egitto. Questo personaggio di cui sappiamo poco, elabora nel VI secolo, una teoria sul mondo, sulla sua forma, e sulla sua geografia, in totale contraddizione con Tolomeo e con i suoi predecessori greci, che lui ritiene pagani, fiorviati dall'errore, ma in totale accordo con le Sacre Scritture.  Il suo punto fermo, di cui e' molto sicuro, e' il seguente:  l'idea che il mondo sia un globo e' un'idea pagana errata, perche' invece e' piatto, rettangolare ed il cielo che si vede dalla terra si curva su di essa, appoggiandosi su quattro pilastri posti agli angoli del rettangolo di base, prendendo la forma di una specie di coperchio di una scatola.

 

Cosma la definisce a forma di Tabernacolo, uguale alla forma all'Arca dell'Alleanza. Tralasciamo le sue idee geografiche, legate alla distribuzione dei mari, dei fiumi, delle terre e delle popolazioni, ma analizziamo invece la descrizione piu ampia del cielo che si piega sulla terra, perche accanto alle descrizioni cosmologiche abbiamo importanti implicazioni teologiche. Sul lato est/ovest questo tabernacolo e' diviso nella descrizione di Cosma in due spazi, uno inferiore ed uno superiore. In quello inferiore  l'uomo mortale viene messo alla prova ed istruito affinche' si elevi verso il cielo e punti alla perfezione che l'uomo potra' raggiungere dopo la resurrezione dopo di che,  sara' elevato allo spazio superiore e occupera' il regno dei cieli, mentre sulla sommita' del cielo Cristo ne occupera' il punto piu' alto.

 

Esattamente cio' che si vede sulle pareti della chiesa inferiore del monastero di San Benedetto, dove si alternano le storie della vita del Santo, mentre alzando lo sguardo sulle volte si vedono quattro Arcangeli che muovono le stelle e che accolgono tra di loro quattro Santi che stanno elevandosi verso Cristo.

 

 

I quattro Santi sono Pietro, Paolo, Andrea e Giovanni, gli stessi che Papa Gregorio Magno indica come i capi di altrettante comunita', e che simboleggiano i 4 lati della terra rettangolare, tanto cara a Cosma.
Insomma passiamo sempre con la nostra guida turistica sotto quelle volte, seguiamo la visita guidata dei Monasteri, ma ammiriamo a volte affreschi senza capirne il grande significato non sono teologico, ma storico e filosofico.
Se questo argomento vi stuzzica la curiosità, e se volete approfondire, seguitemi in una delle mie spiegazioni dei Monasteri di Subiaco. E cosa dire dell'immagine della terra tonda rappresentata sui codici delle opere di Santa Ildegarda nel 1100? Analizzeremo il pensiero di questa famosa monaca benedettina durante le prossime settimane...

(un ringraziamento speciale per questo articolo alla mia amica Maria-Grazia che dal Belgio mi sostiene e a Don Marino che ha sempre per me un sorriso ed una parola di conforto)